Does This provocare il cancro?

“Gli scienziati trovano legame tra X e il cancro.” C’è una buona probabilità che avete visto qualcosa di simile nei titoli delle notizie. O forse hai ricevuto in una e-mail, testo o attraverso i social media da un amico ben intenzionato. In questi giorni sembra che X può essere qualsiasi cosa – antitraspiranti, telefoni cellulari, tinture per capelli, pesticidi, linee elettriche, bottiglie di plastica, e di mangiare carne rossa sono alcuni che spesso rendono la notizia o circolare come le voci. Ma quelli che non si ha realmente bisogno di preoccuparsi? Alcuni di quelli? Tutti loro?

La notizia può essere fonte di confusione, anche spaventoso, a volte. Molte persone temono il cancro più di qualsiasi altra malattia, in modo da sentire che qualcosa potrebbe causare il cancro può mettere in evidenza forti emozioni, soprattutto se si tratta di qualcosa che si è esposti a su base regolare.

Spesso è difficile ottenere la storia completa. E non è sempre facile capire che cosa le informazioni significa veramente per voi. Avete bisogno di smettere di usare il telefono cellulare per essere al sicuro? O smettere di mangiare carne?

cose specifiche che potrebbero causare il cancro non saranno coperti qui. Invece, parleremo di quali domande si dovrebbe chiedere quando si vede notizie su qualcosa che potrebbe causare il cancro. Fare domande può aiutare a capire meglio le informazioni e decidere se si tratta di qualcosa che potrebbe essere necessario agire su.

Porre le domande giuste

Quando sentiamo qualcosa potrebbe causare il cancro la nostra prima reazione è spesso di pensare che dobbiamo evitare a tutti i costi. Ma spesso non è così semplice.

Studiare il cancro (e quali sono le cause) è complessa. I risultati dello studio non sono di solito bianco e nero – hanno bisogno di essere visti nel contesto di altre ricerche sul tema. Anche allora, molte volte le risposte non sono chiare. A volte non c’è solo informazioni sufficienti per dire con certezza come i risultati potrebbero applicarsi a voi. I rapporti dei media a volte può confondere le idee ancora di più se non presentano i risultati dello studio nel giusto contesto.

Qual è la fonte delle informazioni?

E ‘importante considerare dove l’informazione proviene.

Le principali fonti di notizie in genere cercano di fornire informazioni accurate e imparziali. Essi tendono ad avere reporter e giornalisti che hanno problemi legati alla salute di esperienza che copre e che capiscono ciò che è importante. Spesso possono inserire nuove informazioni nel contesto. organi di informazione più piccole potrebbero non avere più esperienza e possono avere un tempo più difficile trasmettere le informazioni nel giusto contesto.

Ma anche quando la notizia proviene da una fonte di fiducia, i titoli spesso cercano di ridursi un argomento complesso in qualcosa di breve, semplice e accattivante. Essi non possono avere la stanza (o il tempo) di esprimere le sfumature o l’incertezza dei risultati dello studio. Anche articoli completi possono avere limiti di spazio che potrebbe significare tralasciando dettagli importanti. Spesso l’intera storia non può essere raccontata in un breve articolo o un 60-secondo clip notizia.

A volte quello che sembra una notizia è davvero un comunicato stampa direttamente da un’università o rivista medica o da un gruppo di medici o di altra organizzazione. Alcuni gruppi che promuovono nuove scoperte (come ad esempio i gruppi industriali di categoria, gruppi ambientalisti, gruppi per i diritti degli animali, gruppi che promuovono diete specifiche, ecc) potrebbero avere un particolare punto di vista o di un ordine del giorno che potrebbe influenzare la loro capacità di fornire informazioni imparziali.

Questo non significa sempre le loro informazioni non è valido o vale la pena. In realtà, spesso può essere il primo a riferire su qualcosa che potrebbe rivelarsi una questione importante. Eppure, se non sei molto familiare con la fonte delle informazioni, fare qualche ricerca. Una veloce ricerca su Internet spesso può rivelare molto su chi è in un gruppo e quali sono i loro obiettivi. Provate a guardare le loro informazioni oggettivamente per vedere se essi potrebbero essere sottolineando alcuni punti che sono più in linea con i loro obiettivi.

e-mail a catena, testi, blog, e social media sono fonti sempre più comuni di informazione per molte persone. Per esempio, molti messaggi di posta elettronica correlati al cancro diffondere informazioni allarmanti e chiedere alla gente di trasmettere loro ad amici. La fonte originale della mail è spesso impossibile da trovare, e l’effettivo contenuto della e-mail può cambiare nel tempo, per cui questo tipo di informazioni spesso ha bisogno di essere controllato contro le fonti più affidabili, come quelli elencati alla fine di questo documento.

Anche in questo caso, è importante guardare dove l’informazione è in realtà proviene. C’è un sacco di informazioni là fuori competizione per la vostra attenzione. A volte i titoli che sono un po ‘più sensazionale sono quelli che vincono fuori.

Che cosa ha fatto la ricerca effettivamente trovare?

Ottenere passato i titoli (o articolo, notizie di storia, e-mail, etc.) e al cuore della questione non è sempre facile. Qui ci sono alcune domande importanti che si dovrebbe chiedere:

In primo luogo, è la notizia in realtà sulla base di nuove ricerche? Spesso è, soprattutto se è stati segnalati nel affidabili punti di notizie dei media. Ma a volte non è chiaro se le informazioni in realtà è venuto da. Voci passati in giro nelle e-mail a catena sono spesso un buon esempio di questo. Se una fonte viene citata, può essere verificato?

Chi ha condotto la ricerca? Chi ha pagato per questo? La maggior parte degli studi sul cancro sono fatte da ricercatori presso le università, centri medici, o agenzie governative. Alcune ricerche è fatto da altri gruppi, come le organizzazioni di difesa. I finanziamenti per gli studi possono provenire da fondi federali o statali, gruppi non-profit, o altri interessi. Scoprire dove lo studio è stato fatto e che ha finanziato può dare una migliore idea di come degno di fiducia che potrebbe essere.

Che tipo di ricerca era? Gli scienziati usano diversi tipi di studi quando si cerca di capire se qualcosa provoca il cancro. I risultati di test effettuati in laboratorio su colture cellulari o sugli animali spesso può suggerire qualcosa potrebbe o non potrebbe causare il cancro, ma non è sempre chiaro se i risultati saranno gli stessi nelle persone. Ad esempio, gli effetti osservati in laboratorio utilizzando dosi molto elevate di una sostanza potrebbero non essere le dosi stesso molto più basse, o gli effetti di una sostanza quando è inalato può non essere la stessa di quando è applicata sulla pelle. Inoltre, i corpi di animali da laboratorio e gli esseri umani non sempre elaborano sostanze nello stesso modo.

Altri studi guardano grandi gruppi di persone per cercare di capire quali fattori potrebbero essere collegati al cancro. Questi studi possono essere più probabilità di fornire informazioni utili, ma hanno anche i loro limiti. E ‘spesso difficile separare una singola esposizione come una possibile causa di cancro. Le persone sono esposti a molte sostanze in un dato momento, compresi quelli che incontrano al lavoro, a scuola, oa casa; nel cibo che mangiano; e l’aria che respiriamo. E ‘molto improbabile che sanno esattamente quello che sono stati esposti a, o che essi sarebbero in grado di ricordare tutte le loro esposizioni, se richiesto da un ricercatore. E anche se qualcosa dovesse provocare il cancro, di solito molti anni (spesso decenni) tra l’esposizione ad esso e lo sviluppo del cancro.

Ciò è stato trovato prima? Un unico studio di qualsiasi tipo è raramente sufficiente per dimostrare qualcosa provoca il cancro. Gli scienziati hanno spesso a combinare dati provenienti da diversi studi di entrambi i tipi per fare questa valutazione (vedi sotto).

Dov’era la ricerca riportata o pubblicate? Di solito, i ricercatori fanno i loro risultati noti mediante pubblicazione in una rivista medica o la loro presentazione in una conferenza. Alcuni tipi di ricerca, come sintesi di governo di studi su un particolare argomento, possono essere pubblicati come documenti indipendenti.

In generale, gli scienziati danno più peso alle ricerche pubblicate nelle principali riviste mediche, come è stato recensito da altri esperti prima della pubblicazione. Allo stesso modo, relazioni di sintesi da agenzie governative o di altri gruppi rispettati sono generalmente creati da grandi comitati di esperti. La ricerca ha riferito in una conferenza medica è spesso importante, ma non ha subito lo stesso livello di revisione.

Non è sempre facile sapere quanto fidarsi notizie provenienti da fonti di seconda mano. A volte potrebbe riflettere i pregiudizi del gruppo o persona che lo ha scritto. Ad esempio, le notizie provenienti dai comunicati stampa in genere non ha avuto alcun tipo di studio di esperti (meno che non sia riferendosi a uno studio pubblicato). Lo stesso si può dire per i post del blog, e-mail, ecc Queste fonti possono o non possono essere valide, e si dovrebbe essere a conoscenza di possibili distorsioni.

Quali sono stati i risultati effettivi dello studio? Come abbiamo già detto, non è sempre facile per indicare con precisione un nuovo ritrovamento di ricerca in un breve sommario della notizia. In realtà, alcune persone che riportano la notizia potrebbero non avere una formazione scientifica o medica, in modo che potrebbe a volte hanno difficoltà a mettere le scoperte nel giusto contesto stessi. Il risultato può essere che, intenzionalmente o meno, la notizia finisce per suonare più importante e definitiva che lo studio scoperte in realtà sono.

A titolo di esempio, si supponga che uno studio rileva che chimica X colpisce i livelli ormonali negli animali da laboratorio. Gli ormoni sono noti per svolgere un ruolo nella aumentare il rischio di alcuni tumori. Pertanto si è tentati di riferire che chimica X può aumentare il rischio di cancro, anche se questo non è ciò che lo studio ha trovato. Si prospetta la possibilità di un collegamento, ma ulteriori ricerche sarebbero necessari per confermare questo.

Che dire di altre prove? Qual è il quadro più ampio?

“Sono necessarie ulteriori ricerche per capire questi risultati.” Questa affermazione, o qualcosa di simile, può essere trovato alla fine di quasi tutti i giornali la ricerca sul cancro. C’è una ragione per questo. Gli scienziati a capire che i risultati di un singolo studio sono raramente l’ultima parola sull’argomento. C’è sempre la possibilità che i risultati potrebbero essere stato un colpo di fortuna, o che in qualche modo non hanno davvero rappresentare ciò che sta succedendo. Altri ricercatori dovranno confermare o smentire i risultati con i loro esperimenti. Il più delle volte, è solo dopo prove sufficienti si accumula che i ricercatori sono confortevoli accettare i risultati.

Purtroppo, questo può essere un processo lento che può durare anni, a volte anche decenni. Questo è comprensibilmente frustrante, in quanto ci si può lasciare senza le risposte che vogliamo per lunghi periodi di tempo. Ma la ricerca deve essere fatto in questo modo in modo da avere una migliore comprensione di ciò che è veramente importante.

Ecco un esempio. Diciamo che un nuovo studio rileva una sorta di legame tra X e il cancro, che è ampiamente riportato nelle notizie. Ma molti studi precedenti di questo stesso problema non ha trovato un tale collegamento. Questo deve essere preso in considerazione quando si valuta se le nuove scoperte sono affidabili, e se hanno bisogno di essere agito su. Può essere che i ricercatori che fanno il nuovo studio ha fatto qualcosa di leggermente diverso che apre una nuova strada di ricerca. Oppure potrebbe essere che, sulla base del totale del corpo di prove, la nuova ricerca non è destinata a cambiare ciò che la maggior parte degli esperti pensano sull’argomento.

Chi sono gli esperti?

Determinare se qualcosa o no solleva veramente il rischio di cancro di solito non è facile, soprattutto se il possibile aumento del rischio è molto piccolo. Gli esperti di diverse agenzie nazionali ed internazionali rivedere le prove a disposizione per cercare di determinare il potenziale cancerogeno di cose diverse siamo esposti.

Quando l’efficacia sia stata dimostrata o certo che l’esposizione provoca il cancro, è etichettato come un agente cancerogeno . Ma in molti casi semplicemente non c’è abbastanza informazioni per essere sicuri. Quando l’evidenza disponibile è meno certo, l’esposizione potrebbe essere considerato un probabile cancerogeno o un possibile agente cancerogeno . O può solo affermare che non sono disponibili informazioni sufficienti per fare una determinazione in questo momento.

Alcune persone potrebbero essere sorpresi di apprendere che non c’è nessun singolo, elenco completo di tutte le sostanze chimiche che causano il cancro. Ma non è possibile studiare i milioni di prodotti chimici persone (naturali e artificiali) possono essere esposti a. Sarebbe semplicemente troppo costoso, sarebbe troppo lungo, e in molti casi non sarebbe necessario. Invece, gli scienziati utilizzano ciò che è già noto circa le strutture chimiche, i risultati di altri tipi di test di laboratorio, il grado di esposizione umana, e di altri fattori di selezionare i prodotti chimici più importanti per il test.

Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC): L’IARC fa parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Il suo obiettivo principale è quello di individuare le cause del cancro. Negli ultimi decenni, l’IARC ha valutato il potenziale cancerogeno di oltre 900 probabili esposizioni, mettendoli in uno dei seguenti gruppi:

  • Gruppo 1: cancerogeno per l’uomo
  • 2A Gruppo: Probabilmente cancerogeno per l’uomo
  • 2B gruppo: Possibilmente cancerogeno per gli esseri umani
  • Gruppo 3: non classificabile come cancerogeno per l’uomo
  • Gruppo 4: Probabilmente non cancerogeno per l’uomo

Forse non a caso, in base a quanto sia difficile può essere quello di verificare possibili cancerogeni, la maggior parte sono elencati come di rischio probabile, possibile, o sconosciuto. Solo un po ‘più di 100 sono classificati come “cancerogeni per l’uomo.”

Le liste IARC si possono trovare online all’indirizzo http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/index.php .

Programma Nazionale di Tossicologia (NTP): Il NTP è formato da parti diverse agenzie governative statunitensi, tra cui il National Institutes of Health (NIH), i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), e la Food and Drug Administration (FDA). Il NTP aggiorna la sua relazione sugli agenti cancerogeni (ROC) ogni pochi anni.

La Relazione sulla Sostanze cancerogene identifica 2 gruppi di agenti:

  • Conosciuto per essere cancerogeni per l’uomo
  • Ragionevolmente prevedere di essere cancerogeni per l’uomo

La versione attuale del RoC elenca circa 240 sostanze ed esposizioni. A differenza lista del IARC, il RoC non elenca le sostanze che sono state studiate e trovate non essere cancerogeni.

Il più recente RoC si possono trovare online all’indirizzo https://ntp.niehs.nih.gov/pubhealth/roc/index-1.html .

Environmental Protection Agency (EPA): L’EPA statunitense mantiene il sistema integrato di informazione sul rischio (IRIS), un database elettronico sugli effetti per la salute umana derivanti dall’esposizione a determinate sostanze presenti nell’ambiente. L’EPA utilizza un sistema di classificazione simile a quello della IARC quando descrive il potenziale cancerogeno di una sostanza:

  • Gruppo A: cancerogeno per l’uomo
  • Gruppo B: Probabilità di essere cancerogeno per l’uomo
  • Gruppo C: suggestive prova di potenziale cancerogeno
  • Gruppo D: informazioni inadeguata per valutare il potenziale cancerogeno
  • Gruppo E: Non rischia di essere cancerogeno per l’uomo

La banca dati IRIS può trovare online all’indirizzo www.epa.gov/iris .

Altre agenzie e gruppi: altre agenzie federali, come Istituto del CDC nazionale per la sicurezza e la salute (NIOSH) e la Food and Drug Administration (FDA) può commentare se una sostanza o l’esposizione potrebbe causare livelli di cancro e / o quello che di esposizione ad una sostanza particolare potrebbe essere considerato accettabile.

Alcune agenzie statali tengono anche gli elenchi delle sostanze cancerogene certa o probabile. Ad esempio, l’Environmental Protection Agency California (CalEPA) mantiene una lista di “sostanze chimiche note allo Stato di causare il cancro o di tossicità riproduttiva.” (Gran parte di questa lista è basata sulle liste IARC e NTP.)

Alcune organizzazioni, come l’American Cancer Society e il National Cancer Institute (NCI) anche condotta o finanziare la ricerca in questo settore, ma non mantengono le proprie liste di sostanze o esposizioni che causano il cancro. Invece, essi guardano a organizzazioni di esperti quali il NTP e IARC. L’ACS e NCI spesso offrono informazione e orientamento al pubblico sulle possibili cause del cancro, in particolare quando nuove scoperte generano un grande interesse.

Utilizzando le informazioni da gruppi di esperti

Gruppi di esperti, come IARC e NTP mantengono gli elenchi più completi di esposizioni che potrebbero causare il cancro e spesso la parola più rinomata sull’argomento. Eppure, queste liste hanno i loro limiti in termini di quanto sono utili per la maggior parte dei consumatori.

In primo luogo, queste non sono le liste complete di ogni sostanza che provoca o potrebbe causare il cancro. Anche in questo caso, gli esperti tendono a concentrarsi sulle sostanze e le esposizioni più probabilità di causare il cancro, ma ci sono molti altri che non sono stati studiati ancora pienamente.

In secondo luogo, le liste non possono essere di grande aiuto su un argomento che recentemente è entrata la notizia. Anche quando gli esperti rivedere una sostanza, può richiedere diversi mesi (o più) prima di essere aggiunto a un elenco. Gli elenchi sono aggiornati di volta in volta, ma non sono propensi a prendere scoperte molto recenti in considerazione.

In terzo luogo, le liste (e dei documenti di supporto) sono scritti principalmente per gli scienziati e altri professionisti, in modo che possano essere fonte di confusione. Anche gli elenchi semplici di sostanze chimiche possono essere difficile da leggere. Molte delle sostanze e delle esposizioni negli elenchi hanno più di un nome. Questo può rendere difficile trovare una particolare sostanza, se l’elenco non usa il termine più comune.

Così, solo perché una sostanza non si presenta in una delle liste potrebbero non significa che non provoca il cancro. Ci sono alcune possibilità:

  •  E ‘stato infatti studiato e trovato per non provocare il cancro.
  • Non è stato ancora studiato a fondo.
  • Può essere su una delle liste, ma con un nome diverso.

Non è sempre facile capire quale è il caso.

Al di là delle liste, le agenzie pubblicano recensioni vasti che vanno oltre le prove che collegano l’esposizione al cancro in grande dettaglio. Anche in questo caso, queste revisioni non sono scritte per i consumatori, in modo che possano essere difficile da capire.

Se hai problemi a trovare informazioni sul fatto che qualcosa potrebbe causare il cancro, contattare un gruppo di fiducia come l’American Cancer Society e il National Cancer Institute. Si può dire se una particolare esposizione si trova su una delle liste, e possono anche essere in grado di fornire con un contesto di ciò che i risultati della ricerca potrebbero significare per voi.

E se qualcosa è trovato per causare il cancro?

Che cosa succede se la maggior parte o tutti gli esperti concordano sul fatto che l’esposizione è legata al cancro in qualche modo? Molto spesso, la gente sta andando a voler evitare l’esposizione, quando possibile. Ma ancora una volta, ci sono alcune importanti domande da porre.

Che cosa esattamente fa aumentare il rischio di?

Alcune esposizioni sollevano chiaramente rischio di una persona di uno o più tipi di cancro. Ma anche i più forti agenti cancerogeni non sollevano il rischio di tutti i tipi di cancro.

Questo potrebbe influenzare quanto sia importante per voi. Ad esempio, cosa che aumenta il rischio di cancro al seno è più probabile che sia un problema per le donne che per gli uomini, in quanto sono molto più probabili ottenere il cancro al seno, in primo luogo.

È il rischio legato ad un certo tipo o la quantità di esposizione?

Sostanze cancerogene non causano il cancro in ogni momento, in ogni circostanza. Alcuni possono essere cancerogeni solo se una persona è esposta in un certo modo (per esempio, deglutire anziché toccarlo). Alcuni possono solo causare il cancro nelle persone che hanno un certo corredo genetico.

Allo stesso modo, la quantità di esposizione potrebbe importa. Alcuni agenti cancerogeni possono aumentare il rischio di cancro dopo solo una piccola esposizione, mentre altri potrebbero richiedere l’esposizione intensa nel corso di molti anni prima che ci sia alcun aumento notevole del rischio. Ad esempio, l’uso di alcol è legato ad un aumentato rischio di diversi tipi di cancro, ma una birra occasionale o un bicchiere di vino non è suscettibile di incidere rischio.

Quanto alzare il mio rischio? Qual è il mio rischio per cominciare?

Quando possibile, è importante cercare di avere un’idea di quanto un esposizione potrebbe aumentare il rischio. Come esempio, il fumo di tabacco è cancerogeno noto. Gli uomini che fumano sono più di 20 volte più probabilità di sviluppare cancro al polmone rispetto agli uomini che non fumano. La maggior parte delle altre sostanze cancerogene note non sollevano il rischio di cancro di quasi questo molto. Questo non vuol dire che non dovrebbero essere evitati, ma potrebbe essere qualcosa da tenere a mente nel valutare i rischi. Come notato sopra, il tipo e l’entità di esposizione possono anche svolgere un ruolo.

E ‘anche importante avere un’idea di ciò che il rischio è quello di cominciare. Molti fattori possono influenzare il rischio, tra cui l’età, il sesso, la storia familiare, e lo stile di vita (tabacco e alcol, il peso, la dieta, livello di attività fisica, ecc).

Il rischio di base è normalmente più elevato per alcuni tipi di tumori rispetto per gli altri. Per esempio, la maggior parte delle persone hanno un rischio di vita maggiore di cancro del colon-retto rispetto al cancro del dotto biliare. Quindi, qualcosa che raddoppia il rischio di cancro del dotto biliare è meno probabile che interesserà che qualcosa che raddoppia il rischio di cancro del colon-retto. Quando possibile, si dovrebbe prendere in considerazione la quantità effettiva di aumento del rischio al momento di decidere se è necessario limitare o evitare l’esposizione.

Posso limitare o evitare l’esposizione? Se è così, dovrei?

Anche se una sostanza o l’esposizione è nota o sospetta per causare il cancro, questo non significa necessariamente che esso può o dovrebbe essere evitato a tutti i costi. In realtà, questo non potrebbe essere ancora possibile. La luce del sole è un buon esempio. E ‘la principale fonte di raggi ultravioletti (UV), che sono noti per causare il cancro della pelle. Ma luce solare può anche avere benefici, come aiutare l’organismo a produrre vitamina D. raggi solari evitando completamente non è raccomandato, e sarebbe praticamente impossibile.

Molti farmaci, tra cui alcuni ormoni e farmaci usati per trattare il cancro, può anche aumentare il rischio di cancro. Ad esempio, il tamoxifene, che è molto utile nel trattamento di alcuni tipi di cancro al seno, aumenta il rischio di alcuni tipi di cancro uterino. A volte i vantaggi di prendere farmaci come questa superano chiaramente i possibili rischi, anche se includono il cancro.

Che cosa è importante per me?

Siamo tutti in una certa misura a rischio di sviluppare il cancro. I nostri rischi per i diversi tipi di cancro variano in base a una serie di fattori. Alcuni di questi, come l’età, il sesso e patrimonio genetico, sono fuori dal nostro controllo.

Per gli altri fattori, ci possono essere cose che possiamo fare che potrebbero alterare il nostro rischio. Ad esempio, il fumo è legata a circa un terzo di tutti i decessi per cancro negli Stati Uniti. E circa 2 su 10 tumori sono legati al peso corporeo, la dieta e l’attività fisica. Questi fattori di rischio sono tutti sotto il nostro controllo.

Potremmo avere meno scelta come individui quando si tratta di alcuni altri fattori ambientali, come l’inquinamento e sul posto di lavoro esposizioni a sostanze chimiche cancerogene. Questi sono pensati per essere responsabile di una porzione più piccola di tumori, ma sono ancora molto importante.

A volte è difficile sapere che cosa di essere preoccupati. Le persone sono spesso più probabilità di essere preoccupati per i fattori sui quali non sentono di avere meno controllo, come l’inquinamento,anche se queste cose non possono rappresentare più di un rischio per noi come alcune altre cose sulle quali noi abbiamo un certo controllo. Ma entrambi questi tipi di cose può contribuire al nostro rischio di cancro. Avere un’idea di quanto influenzano il nostro rischio ci può aiutare a fare scelte informate quando si tratta di cambiarle, evitarli, o limitare la nostra esposizione.

La linea di fondo

“Fa questo cancro causa?” È una domanda molto importante da chiedere, ma può essere un difficile rispondere. Informazioni su ciò che provoca il cancro può essere fonte di confusione e non è sempre facile. Se vi trovate a questa domanda su qualcosa, prendere questi passaggi:

  • Si consideri la fonte delle informazioni. E ‘affidabile?
  • Si consideri la scienza dietro di esso. E ‘convincente? Quanto bene non si applica a voi?
  • Ottenere maggiori informazioni da fonti attendibili. Che altro si sa circa il soggetto?
  • Prova a mettere i risultati nel contesto. Quanto influisce il rischio? Che cosa si può fare per limitare l’esposizione se si sente è necessario?

Vi incoraggiamo a imparare tutto il possibile. È sempre possibile chiamare l’American Cancer Society per vedere se siamo in grado di aiutarvi a ottenere ulteriori informazioni su tutte le preoccupazioni che avete.